Quanti hanno visitato il mio blog?

lunedì 16 aprile 2012

Un riassunto della mia Pasqua ...

Buongiorno e buon lunedì mattina ... il tempo vola ... anzi scappa proprio ... i giorni precedenti alla Pasqua sono stati come dire ... impegnativi ... e più stancanti del solito e arrivata Pasqua ... beh il tempo è proprio volato!!! Così oggi ne approfitto per recuperare il tempo perduto e posto due ricette ... anche se una non è proprio una ricetta, ma più che altro un'idea moooolto carina e non solo per Pasqua ... basta cambiare i protagonisti ... mentre la seconda è una ricettona della tradizione pasquale campana ... e non dico altro perchè tanto avete già capito tutti di cosa si tratta :)

Iniziamo dalla ricetta "non ricetta" ... si tratta di lollipop tutti da mordere che ho portato in laboratorio ad Avellino per augurare Buona Pasqua a tutti :)
La realizzazione è semplicissima ...

PER 12 LOLLIPOP: 400 g di cioccolato bianco, stampi per lecca-lecca(per l'occasione ho scelto un set con fiorellini, coniglietti e pulcini della Wilton), stecchi di legno, coloranti alimentari a piacere, cellophane e nastri per confezionare ...



E veniamo alla difficilissima preparazione :P ... sciogliere il cioccolato bianco; io ho usato il CiokOlè, ma potete scioglierlo a bagnomaria ...




versare il cioccolato negli stampini, inserire lo stecco e lasciare indurire ... io per farlo solidificare bene prima di sformarli li ho messi anche un pò in frigo ...



A questo punto ho decorato con un pennellino ed i coloranti alimentari ed una volta ben asciutti i coloranti li ho confezionati con cellophane e nastrini ...


l'idea è stata apprezzata da tutti devo dire ed è stato divertente vedere gli scambi successivi alle prime scelte del soggetto del lecca-lecca!!!Alla fine sembra che tutti abbiano raggiunto un accordo :)))
Ed ecco qualche altra foto ...









Ed ora veniamo alla RICETTONA ... ovviamente avrete capito tutti che sto parlando della PASTIERA!!!!
Ma veniamo subito agli ingredienti che sono tanti ...

PER LA PASTA FROLLA: 800 g di farina "00", 5 uova intere, 320 g di zucchero, 320 g di strutto.

Fare un impasto senza lavorarlo troppo, stenderlo e rivestire la teglia distribuendo uniformemente il ripieno.




PER IL GRANO: 700 g di grano cotto Chirico, 175 ml di latte, 50 g di burro, la buccia grattata di un limone.
Riscaldare per circa 10 minuti, mescolando fino a quando il grano non si è sciolto bene, formando una crema.


PER LA RICOTTA: 1100 g di ricotta, 600 g di zucchero, 8 uova intere e 3 tuorli d'uovo, una bustina di vanillina, una spolverata di cannella.


PER LA CREMA PASTICCIERA: 8 tuorli d'uovo, 1 litro di latte, 70 g di farina, 300 g di zucchero, stecche di cannella, scorza di limone.

Portare quasi ad ebollizione il latte con la  scorza di limone a pezzi e le stecche di cannella, nel frattempo lavorare i tuorli con lo zucchero, aggiungere la farina e versare sul composto il latte bollente. Amalgamare bene, filtrare in un nuovo pentolino e rimettere sul fuoco portando a bollorela crema a fuoco basso e mescolando continuamente.


Setacciare la ricotta e amalgamarla agli altri ingredienti, fino a rendere l'impasto molto sottile. Aggiungere una grattata di limone e 15 g di cedro candito tritato finemente.




Infine amalgamare al composto il grano precedentemente preparato e la crema pasticciera fredda.


Una volta versato il ripieno nella teglia, decorare la pastiera con strisce abbastanza larghe di pastafrolla. Tagliare il brodo in eccesso e pizzicarlo con una forchetta.



Mettere in forno a temperatura moderata per circe 1 ora e mezza, finchè la pastiera non avrà preso un bel colore ambrato. Spegnere il forno e lasciare che la pastiera si rassodi. Spolverare con zucchero a velo.




Ed ecco qualche altra foto delle mie pastiere ...






Bene spero che le mie ricette vi siano piaciute .. un dolce bacio ed alla prossima ricetta ... che arriverà molto presto ;)

8 commenti:

la frufru ha detto...

Ma che carina la prima idea! Originale! Non avevo mai visto gli stampini per fare i lecca lecca, però belli. Brava!

Laura ha detto...

Troppo carina l'idea dei lecca lecca e poi la pastiera è sempre la pastiera!!!!
Baci

Linda ha detto...

I "lecca lecca" sono simpaticissimi!...vedi, a volte le cose sono anche facili da realizzare è la fantasia in cucina l'arma vincente!Sono troppo carini!A me il coniglietto col nasino rosa!Sono molto contenta dell ricetta della pastiera,la prossima Pasqua la farò di sicuro;inutile che cerchi tante ricetta in giro,so già che la tua sarà ottima.Due anni fa ho provato a farla(ovviamente non è propriamente un dolce che qui si mangia):buonina,ma niente di eccezionale(forse avevo anche messo troppo aroma di fiori d'arancio,che,ho scoperto,non mi piace tanto.Anch'io avevo preparato quella di grano,ma io sono sicura di averla mangiata anche di tagliolini e di riso. Vero?Confermami tu!Mi ricordo che era buonissima quella con i tagliolini.Tu la fai?

Linda ha detto...

I "lecca lecca" sono simpaticissimi!...vedi, a volte le cose sono anche facili da realizzare è la fantasia in cucina l'arma vincente!Sono troppo carini!A me il coniglietto col nasino rosa!Sono molto contenta dell ricetta della pastiera,la prossima Pasqua la farò di sicuro;inutile che cerchi tante ricetta in giro,so già che la tua sarà ottima.Due anni fa ho provato a farla(ovviamente non è propriamente un dolce che qui si mangia):buonina,ma niente di eccezionale(forse avevo anche messo troppo aroma di fiori d'arancio,che,ho scoperto,non mi piace tanto.Anch'io avevo preparato quella di grano,ma io sono sicura di averla mangiata anche di tagliolini e di riso. Vero?Confermami tu!Mi ricordo che era buonissima quella con i tagliolini.Tu la fai?

Linda ha detto...

ops, scusa la ripetizione del commento!...ma devo essere un robot, perchè non capisco mai che caspita di parole ci sono scritte,le vedo malissimo. Sorry!

Ilaria ha detto...

>>frufru ... Grazie mille ... io in genere quegli stampini li uso proprio per fare i lecca lecca di zucchero ... ma una Pasqua senza cioccolato che Pasqua è???ed ecco l'idea :)

>>Laura ... ciao Laura grazie mille ... un bacio :)

>>Linda ... ciao Linda ... innazitutto scusa tu ... ero sicura di aver tolto quella cosa odiosa delle parole di controllo ... ora dovrei aver sistemato ... fatemi sapere se è tutto sistemato!!!Veniamo al resto ... io amo la pastiera ... in Campania ci sono diverse scuole di pensiero ... io sono tra quelli che preferiscono la pasta frolla non troppo spessa e con il ripieno che deve rimanere bello umido e morbido. Ma il segreto per una buona pastiera è trovare una buona ricotta vaccina ... per quanto riguarda le varie versioni ... in origine la pastiera era fatta con la pasta (da qui il nome) quindi non sbagli quando credi di averla mangiata con i tagliolini, anche se ti confesso che non l'ho mai mangiata ... mia nonna faceva quella di grano ... e quella di riso ... anche noi continuiamo a farla ... in genere solo una, perchè piace soprattutto a mio zio e così lo accontentiamo!!! Bene per adesso ti saluto ... e saluto tutti voi lettori ... un bacio :)))

Linda ha detto...

Prova commento...sì,niente più parole illeggibili..evviva!Ecco,era molto buona coi tagliolini,ma credo non vada affatto per la maggiore visto che,mi ricordo, due anni fa appunto,quando cercavo le ricette della pastiera di quella coi tagliolini neanche l'ombra.Per ora resta un mistero,forse prima o pio la reperirò!Un'altra cosa dolce della Campania che mi piace un sacco sono gli struffoli:per svariato anni non li ho più mangiati e poi con mio immenso piacere ho scoperto che nelle Marche li fanno per carnevale,ma li chiamano "cicerchiata"!E credo in Calabria anche li facciano chiamandoli "pignolata".Ciao!

Ilaria ha detto...

Evviva si ... io odio profondamente le parole di controllo per lasciare i commenti ... evviva i robot :P in ogni caso gli struffoli sono buoni buoni buoni e cmq si hai ragione li fanno in varie zone d'Italia, ma con nomi diversi ...
see you soon :)